Allenamento funzionale

(65)

Allenamento funzionale: perchè praticarlo?

Una delle tendenze più recenti nel mondo del fitness è l'allenamento funzionale, un tipo di pratica fisica basata sulla biomeccanica naturale del corpo umano, composta da movimenti complessi e multiarticolari che agiscono sulle zone superiori, inferiori e centrali del corpo in ogni esercizio.

Grazie a movimenti che coinvolgono la maggior parte delle fasce muscolari del corpo, il dispendio calorico e l'esaurimento cardiovascolare provocati dall’allenamento funzionale sono maggioririspetto ad altre tipologie di training: per questa ragione, l’allenamento funzionale non dovrebbe essere praticato per più di 60 minuti.

Anche se è comunemente indicato come un insieme di esercizi funzionali dei movimenti quotidiani, l’allenamento funzionale è però molto più, e si basa sulla preparazione del corpo in modo olistico: attraverso di esso, si migliora la capacità di reazione e le prestazioni nel modo ottimale in qualsiasi situazione, lavorando su aree del corpo che garantiscono un migliore funzionamento, così come una maggiore prestazione fisica, rafforzando l'equilibrio, la stabilità, la coordinazione e la percezione dello spazio.

Una definizione di allenamento funzionale

Quando usiamo il termine "funzionale" per riferirci a qualcosa, il primo significato che ci viene in mente è che stiamo parlando di qualcosa di pratico, utile e adatto a determinati scopi o funzioni. Applicando questa definizione al concetto di allenamento, abbiamo un tipo di training in cui gli esercizi che lo compongono sono destinati a una funzione specifica.

È importante sottolineare che l'allenamento funzionale deve essere personalizzato per ogni atleta, essendo compito dell'allenatore creare un programma di esercizi che copra le esigenze e gli obiettivi di chi si allena, considerando le sue caratteristiche specifiche, lo stile di vita, e tenendo conto anche di fattori come eventuali infortuni precedentemente subiti.

Detto questo, per dare una definizione più precisa di allenamento funzionale, si può dire che si tratta di una metodologia di esercizio comprendente esercizi e movimenti che aiutano l'atleta a svolgere compiti funzionali, in modo che l'allenamento sia utile quando si lavora e si preparano i muscoli per le attività quotidiane, migliorando le prestazioni sportive e riducendo il rischio d infortuni.

L'allenamento funzionale può dunque essere riassunto come salute e fitness, ma sempre esercitandosi con rispetto e responsabilità sulla base della nostra costituzione fisica e delle nostre possibilità sportive. Sulla base di questo, potremmo dire che l'allenamento funzionale è l'applicazione dell'anatomia funzionale all'allenamento. È il modo d’intendere l'esercizio come il meccanismo che abbiamo per far lavorare i muscoli principali, ma anche quelli stabilizzatori e neutralizzanti.

Concetti chiave dell'allenamento funzionale

In sostanza, la filosofia dell’allenamento funzionale ha a che fare con la possibilità di utilizzare i movimenti della vita quotidiana, ma adattata a un programma di formazione pianificato. Ecco alcune delle idee alla base della pratica dell’allenamento funzionale:

  • il corpo è considerato un tutt'uno, e i gruppi muscolari non vengono fatti lavorare separatamente. In questo modo ci si allena molto meglio, in modo integrale.

  • l'essere umano è fatto per svolgere funzioni come tirare, spingere, ruotare, cambiare il centro di gravità e muoversi, e questo è ciò su cui lavora la ginnastica funzionale. Le sessioni localizzate, invece, isolano i muscoli e non allenano il corpo nel suo complesso.

  • chiunque può allenarsi in modo funzionale in base alle proprie esigenze e ai propri obiettivi. La "personalizzazione" è possibile. Il personal trainer può mettere insieme un programma su misura, organizzando esercizi che vanno dal più semplice al più difficile.

  • le sessioni sono davvero brevi: con soli 30 minuti non solo si finisce per stancarsi, ma si notano rapidamente i benefici se si sostiene l'attività nel tempo e la si accompagna con una dieta sana.
  • le sessioni si basano su serie di esercizi e vengono utilizzati diversi elementi: le corde sono utilizzate per fare esercizi di sospensione, lavorando fortemente sulla stabilità nella zona mediana del corpo. Si utilizzano anche pesi e palline, tappetini, ecc.

Quali accessori servono?

Se desideri praticare ginnastica funzionale in casa, questi sono alcuni degli accessori che possono aiutarti a migliorare l'esperienza:

  • stuoie
  • fasce elastiche
  • kettlebell
  • blocchi in gomma
  • coni per allenamento
  • strutture e panche
  • ruota per addominali
  • battle ropes
  • palle mediche e palline

I principali benefici dell’allenamento funzionale

A seguire, alcuni tra i vantaggi di questa modalità di training:

  • miglioramento della mobilità del corpo attraverso il rafforzamento dei muscoli e delle articolazioni

  • si lavora sui muscoli secondari e i muscoli adiacenti che non sono normalmente interessati nelle routine convenzionali con le macchine

  • migliori prestazioni cardiovascolari

  • aiuta a mantenere la massa muscolare

  • miglioramento delle capacità motorie come l'agilità, la coordinazione e l'equilibrio

  • maggiore dispendio calorico, che favorisce la riduzione dei grassi. Questo perché utilizza ampie aree del corpo attraverso il movimento

  • gli esercizi di rotazione nella zona centrale e nella zona centrale contribuiscono a una migliore postura del corpo e a una migliore forza addominale

  • utilizzando diversi oggetti e movimenti, l'allenamento divertente e vario. Può essere praticato anche in gruppo, promuovendo così l'integrazione tra i partecipanti e una migliore capacità di socializzazione

Tuttavia, ci sono un paio di punti da tenere a mente quando si pratica l'allenamento funzionale. oiché l'attività fisica è maggiore rispetto all'allenamento convenzionale a causa della complessità dei movimenti e della quantità di muscoli del corpo coinvolti, l'usura è molto maggiore, e con essa il rischio di lesioni, in quanto è molto facile coinvolgere i muscoli e le aree del corpo che non si dovrebbero sovraccaricare.

Un altro punto da considerare è la contrazione muscolare, in quanto con l'allenamento funzionale è molto meno perché la tensione è tenuta da varie parti del gruppo muscolare piuttosto che da un'area specifica. Pertanto, la crescita non sarà così veloce in una certa area come lo è con l'allenamento più convenzionale del body building con le macchine.

Domande frequenti

L’allenamento funzionale mira a creare una struttura corporea efficiente che permetta l'aumento delle prestazioni sportive, o il miglioramento delle attività quotidiane minimizzando il rischio di infortuni.

Oltre a questi principali benefici, qualsiasi allenamento funzionale servirà ad aumentare la tua forza reale e la resistenza cardiovascolare, a godere di un maggiore equilibrio e stabilità, a migliorare la postura del corpo, bruciando più grassi e contribuendo a formare un corpo più forte ed esteticamente piacevole.

Per chi è indicato?

Trattandosi di un tipo di esercizio che serve a migliorare la funzionalità di tutto il corpo e che deve avere un livello di personalizzazione assoluto, si tratta di un allenamento adatto a qualsiasi persona, indipendentemente dal le condizioni di forma fisica.

È adatto alle donne?

Naturalmente, sia uomini che donne di tutte le età possono iniziare a svolgere un allenamento funzionale.

Aiuta a perdere peso?

La perdita di grasso è sempre il risultato di un bilancio energetico negativo, quando cioè, bruciamo più calorie di quante ne consumiamo. Con l’allenamento funzionale si possono bruciare i grassi, quindi in combinazione con una dieta di perdita di peso è possibile perdere peso.

Funziona?

Confrontando l'allenamento tradizionale, ovvero quello realizzato con attrezzature cardio e bodybuilding, con l'allenamento funzionale, si può confermare che quest'ultimo, essendo una pratica ad alta intensità, è molto più veloce in termini di efficienza e risultati rispetto ad altre attività fisiche.

Si può praticare in casa?

Anche se la creazione di un circuito di esercizi compatibile con l'allenamento funzionale dovrebbe essere un compito personalizzato eseguito da personale adeguatamente addestrato, è possibile eseguire una routine a casa propria, soprattutto se hai un po' di spazio e del materiale con cui lavorare come un tappetino, un kettlebell, degli elastici... La cosa più importante è sempre la volontà e l'impegno, e puoi accompagnarlo con un po’ di musica per renderlo ancora più piacevole.

Crossfit o allenamento funzionale: quale scegliere?

Entrambe le discipline si basano su serie di esercizi, ma hanno modalità, obiettivi e spirito diversi. Il crossfit è un'attività ad alta intensità che utilizza esercizi funzionali, ma la sua filosofia è quella di allenarsi al limite, quindi non è indicata per tutti, trattandosi di un’attività in cui è maggiore il rischio di lesioni e dolori post allenamento.

L'allenamento funzionale, al contrario, si concentra maggiormente sull'educazione fisica e sull'allenamento del corpo, con una maggiore enfasi sulla preparazione preventiva e sulla consapevolezza posturale. Il suo obiettivo è un allenamento che porti al benessere generale e che possa essere sostenuto nel tempo. In altre parole, permette di allenarsi duramente ma nel modo giusto, tenendo conto dell'evoluzione di ogni persona.

Per saperne di più

torna su